Le Colline Metallifere

Posted by admin 05/01/2015 0 Comment(s) Escursioni ed Enogastronomia,

 

 

 

L'area si sviluppa a nord della provincia di Grosseto in un lento digradare dalla fascia montuosa delle alture delle Cornate di Gerfalco, a quella collinare, fino all'ampio golfo di Follonica e il litorale dell'alta maremma grossetana.

 

E' una zona ricca di paesaggi suggestivi e diversi fra loro: dalle quercete dell'entroterra si passa alla tipica macchia mediterranea per arrivare armoniosamente al litorale fatto di candide sabbie, bagnate da un limpido mare e incorniciate da una sempre verde e folta pineta; qui si sviluppano cittadine come Follonica e Scarlino, importanti poli turistici che offrono spiagge attrezzate e ogni tipo di confort per turisti e villeggianti.

 

Le Colline Metallifere sono la più vasta area collinare montuosa della Toscana. Si sviluppa a nord della provincia di Grosseto, con un paesaggio montuoso delle Cornate di Gerfalco, seguito dalle colline concludendosi nell’ampio Golfo di Follonica e nel litorale dell’alta maremma grossetana. Caratterizzato da paesaggi suggestivi e da una flora molto varia, è molto piacevole il passaggio dai folti boschi di querce, alla macchia mediterranea seguita armoniosamente dal litorale caratterizzato da candide spiagge e acque limpide circondate dal piacevole e rinfrescante verde delle pinete. La notorietà della zona è data principalmente dal suo passato minerario. Gli Etruschi avevano insediato la zona, creando una società evoluta, basata sullo sfruttamento delle risorse minerarie. L’attività mineraria della zona proseguì, con svariati alti e bassi, fino agli anni 80/90 del ventesimo secolo. Tutto ciò portò allo sviluppo siderurgico di alcune delle città ancora presenti (Follonica, Montieri, Gavorrano, Monterotondo), nelle quali è possibile trovare resti di antichi forni e insediamenti delle epoche sopra citate. La ricchezza di minerali caratterizza ancora oggi il panorama delle splendide Colline Metallifere, le sfumature della terra mineraria, miste ai vivaci colori della flora creano un paesaggio che avvolge perfettamente gli antichi borghi, i castelli, le fortezze e le varie rovine, incastonandoli in un quadro che sembra abbia fermato il tempo.

 

La notorietà di questa area è dovuta, anche e soprattutto, alle risorse minerarie il cui sfruttamento si è protratto dall'epoca arcaica fino ai giorni nostri, contraddistinguendone il paesaggio.Gli Etruschi, abili artigiani e commercianti, crearono una società evoluta e basarono le loro principali attività proprio sullo sfruttamento delle risorse minerarie.

 

Ancora oggi si riconoscono i resti degli antichi forni e delle miniere etrusche lungo tutto il litorale del golfo di Follonica e nei pressi dell' area delle Colline Metallifere.

 

Le più conosciute città etrusche, poi romane, diventate importanti centri minerari e siderurgici quali Gavorrano, Montieri e Monterotondo, raggiunsero la loro grandezza grazie all'abbondanza di risorse come il rame, l' argento e il ferro. Ancora oggi nelle colline si fondono le sfumature dei minerari ai colori della natura avvolgendo in suggestivi scorci castelli, chiese, fortezze e torri d'avvistamento.

 

Bellezze storiche che si ritrovano anche a Massa Marittima, la piccola grande città repubblica del Medioevo, con i suoi due poli monumentali di straordinario effetto: il complesso del Cassero e il Duomo,monumento religioso più rilevante della provincia, che si ergono nella meravigliosa piazza, teatro e anima di questo paese.